Iscriviti a Gipsyexpress
Ricevi i nuovi articoli via email:
GIPSYGADGET
GIPSYGADGET

Per richiedere i gadget Gipsyexpress, manda un'email a/Write me for the gadgets/Para solicitar os gadgets mande um email:
peps_88@yahoo.it

Commenti recenti

Le Felicità

LE FELICITÀ: TOP FIVE

– Nonna, che non mi racconta delle solite cose, ma di come non vedeva l’ora di fare l’amore con nonno.
– La musica. La bella musica, fatta bene, che fa venire i brividi, il magone e le lacrime. E soprattutto la voglia di spaccare il mondo.
Ishlem che mi chiama sbagliando il nome e poi mi corre in braccio ridendo. Il sorriso, la felicità, i bambini.
– Il viaggio. Le persone che incontri. La magia che c’è nel mondo. Lo zaino in spalla. Viaggiare con Clarice, la persona che amo e che mi fa felice tutti i giorni.
– Il libro di carta (e vivaddio se qualcuno ha scritto sulla carta igienica). L’odore, il rumore delle pagine e la soddisfazione di avere il libro per prestarlo.

Giancarlo stampò il foglio e lo appese sulla bacheca della scuola. Sotto c’era scritto:
SCRIVETE UNA TOP (NON PER FORZA CINQUE, SENZA ORDINE DI IMPORTANZA) DI COSA SECONDO VOI SIANO LE FELICITA’. SE STATE DAVANTI AL PC COME EBETI, INSOMMA, PENSATE ALLE FELICITÀ E FATE UNA BELLA LISTA.

Facebook
Facebook
INSTAGRAM
2 Comments
  • lovelybones
    Posted at 19:28h, 14 Aprile Rispondi

    – I sorrisi stanchi, di una giornata di piombo, che ti raccontano storie che non puoi leggere su nessun pezzo di carta
    – Quando siete solo tu e la natura. Tu ed il mondo a raccontarvi fiabe di uccelli che chiamavano disperatamente il nome della propria amata che trovavano solamente dopo che sentivi cessar quel lamento.
    – I miei nonni, che descriverei come Frau Huberman di the book thief, vestiti di tuoni ma con il cuore più tenero di una nuvola, che rinunciano alla propria porzione di fragole perchè sanno che le mangeresti fino allo sfinimento.
    – Sapere che c’è qualcuno li fuori che vuole ascoltarti, che ti ritiene degno di essere ascoltato, che non ti deride se dici lui che ogni volta che qualcuno legge qualcosa di tuo ti senti spoglia, come se qualcuno avesse violato il codice della tua intimità, quell’intimità che risiede nella mente e non tra le gambe
    – Le persone, i mille colori dei loro visi, dei capelli, degli occhi e di quei sorrisi, il mondo, sapere che adessoin questo preciso istante qualcuno sta ricevendo il regalo più bello, la vita, e qualcuno invece sta espirando l’ultimo dei suoi respiri, qualcuno si sta salvando, e qualcuno sta salvando un’altro, una mamma africana che bacia il ginocchio sbucciato del proprio figlioletto e un’altra alla quale lo stanno strappando via, c’è chi fa l’amore, chi piange di gioia e di dolore, bambini soldato e bambini che fuggono dalla paura e da un mondo che non li ha accolti, i colori degli alberi, le mille varietà di animali, davvero siamo in grado di dimenticare tutto questo?

Post A Comment

Facebook
Facebook
INSTAGRAM